.
Annunci online

aldotorchiaro [ Liberi Tutti ]
 






Riformista,
laica, libertaria.
Un'altra sinistra
è possibile









 



bn-13424-545796351


24 luglio 2008


Mobilitazioni. On line per Del Turco

Le manette tintinnano, Piazza Navona fa rima con Sulmona. Ottaviano Del Turco diventa il capro espiatorio di una classe politica intera (destinato, da successore di Craxi nel Psi, a succedergli anche in questo ruolo) e io apro un gruppo di sostenitori su Facebook. Non di Del Turco, no. Delle garanzie e della civiltà del diritto.




permalink | inviato da aldotorchiaro il 24/7/2008 alle 14:59 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (10) | Versione per la stampa


3 luglio 2008


Partiti. Contro i crimini di regime

I partiti stanno cambiando, eccome. Nati per rappresentare gli interessi economici di classi sociali contrapposte (fino alle armi), oggi sono tutt'altro: organizzazioni che fanno lobbying quasi senza più alcun riferimento ideologico, purtroppo o per fortuna.
Qualcuno, in casa radicale, definisce la "partitocrazia" un "crimine di regime". Chi come me ama Bobbio, ricorda con nostalgia una sua definizione: partiti come colonne della democrazia. Talvolta di plastica, troppo spesso senza democrazia interna, artificiosi, fusi a freddo, nati dalle provette di laboratori statistici e di marketing elettorale. Nati per veicolare interessi. Proteggere caste. Modificare leggi pro domo propria. Tutto vero, sì.

Ma insostituibilmente.





permalink | inviato da aldotorchiaro il 3/7/2008 alle 10:1 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (8) | Versione per la stampa


3 luglio 2008


Socialisti. Le mani della storia

0985, prefisso della provincia di Cosenza, è anche la cifra che racchiude, nella sua tragicità algebrica, quel che resta del Partito Socialista. Travolto dalle elezioni del 13 e 14 aprile, il primo partito della storia patria si trova ad esserne la metafora.
Dopo aver solcato due secoli, dalle prime leghe operaie agli ultimi fuochi sui Pacs, è la storia di chi ha sognato una socialdemocrazia della libertà, contrapponendo Bakunin a Marx. Socialista è la storia dell'antifascismo, della Costituzione, del centrosinistra prima e gli anni Ottanta poi,  socialista è la storia che fu di Turati, Matteotti, Pertini, Nenni, Lombardi, Craxi e che oggi - dopo il quindicennio di Enrico Boselli - torna a interrogarsi sulle sue sorti. A congresso a Montecatini in questo primo fine settimana di luglio, i socialisti italiani hanno davanti una scelta difficile: scommettere su se stessi o consegnarsi, le mani in alto, alla storia.

Sarebbe un destino ingrato.





permalink | inviato da aldotorchiaro il 3/7/2008 alle 9:47 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (4) | Versione per la stampa
sfoglia     giugno   <<  1 | 2  >>   luglio
 
rubriche
Diario
Diritto di cronaca
l
Martini Rosso

cose
Ultime cose

Il mio profilo
da vedere
Indegnamente con Bernard Lewis

Oggi mi sento in format

E Polis
cerca
me l'avete letto 1 volte

Feed RSS di questo blog Rss 2.0
Feed ATOM di questo blog Atom