.
Annunci online

aldotorchiaro [ Liberi Tutti ]
 






Riformista,
laica, libertaria.
Un'altra sinistra
è possibile









 



bn-13424-545796351


15 marzo 2005


Prodigiosa. Le ordinarie straordinarietà della Fed

Romano Prodi questa mattina si sveglia con il sole: "la Fed deve dotarsi di un esecutivo". Solo due settimane fa aveva partorito un Comitato nazionale e una Direzione. Se l'esecutivo, come temo, sarà ristretto ai soli segretari, mi sembra offensivo parlare di novità. Prodi ci vuol dire che da oggi in poi le decisioni che contano le prendono, tra loro, Fassino, Rutelli e Boselli?
Davvero straordinario, non c'é che dire.




permalink | inviato da il 15/3/2005 alle 13:5 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (11) | Versione per la stampa


14 marzo 2005


Riformista. Tutto deve cambiare, perché qualcosa cambi

Il tempo è scandito da cicli. Questa sera Ariel Sharon, a sorpresa, annuncia il ritorno di Jerico e Tulkarem al pieno controllo dei palestinesi. Tutto deve cambiare, insomma, affinché (almeno) qualcosa cambi. Nel mio piccolissimo, questo blog si rifà un pò il look, cambia toolbar, si richiama all'icona del socialismo e però ricorda chiaro e tondo: se non mettete Morando, non vi votiamo. Chi vuole intendere, in tenda!

With a very special thanks to my uncle Racc.




permalink | inviato da il 14/3/2005 alle 23:35 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (11) | Versione per la stampa


14 marzo 2005


Esposti. In media stat virtus?

La lista delle camice nere guadagna la maglia nera della legalità: per 860 firme fasulle la Mussolini esce dalla competizione regionale. Volterianamente, dispiace. Non condivido una virgola del loro abbaiare neofascista, ma vorrei ci si potesse misurare alle elezioni: la democrazia è per tutti.

E per un esposto che affonda una lista, un altro "esposto", alle telecamere, fa volare la sua. Rifondazione passa secondo i sondaggi dal 5,5 a quasi il 9 % nelle intenzioni di voto. Le ragioni sono diverse, tra la crisi economica ed il gran bisogno di certezze e di garanzie che questa invoca. Ma qualcosa non quadra. 53 volte ospite di Porta a Porta in un anno (ben oltre tutti i leader del centrosinistra messi insieme), 16 volte a Telecamere in dieci mesi, Bertinotti gode di spazi smisurati. La Rai gli assegna spot gratuiti una prima serata ogni due. Mediaset fa lo stesso.

Non è che la stessa regia che ha affondato la Mussolini ha interesse a gonfiare l'ala estrema e (dettaglio) destabilizzante dell'Unione?




permalink | inviato da il 14/3/2005 alle 1:40 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (18) | Versione per la stampa
sfoglia     febbraio   <<  6 | 7 | 8 | 9 | 10 | 11 | 12 | 13 | 14 | 15  >>   aprile
 
rubriche
Diario
Diritto di cronaca
l
Martini Rosso

cose
Ultime cose

Il mio profilo
da vedere
Indegnamente con Bernard Lewis

Oggi mi sento in format

E Polis
cerca
me l'avete letto 1 volte

Feed RSS di questo blog Rss 2.0
Feed ATOM di questo blog Atom